AIR-WATER-LAND

Venerdì, 18 Maggio, 2018 - 11:00

 

AIR-WATER-LAND
Progetto di ricerca
Accademia di Belle Arti di Brera
Scuola di Scultura

 
INCONTRO CON ALFIO BONANNO

Venerdì 18 maggio - ore 11.00 - Sala Napoleonica

a cura di Roberto Priod, Roberto Rocchi, Angela Sanna
 
introduce il Prof. Giovanni Iovane Preside del Dipartimento di Comunicazione e Didattica dell'Arte dell’Accademia di Belle Arti di Brera

 
Nell’ambito degli appuntamenti programmati per il Progetto di ricerca AIR-WATER-LAND, proposti dalla Scuola di Scultura dell’Accademia di Brera, venerdì 18 maggio alle ore 11.00, presso la Sala Napoleonica, si svolgerà l’incontro con Alfio Bonanno.
Un importante contributo al Progetto di ricerca in corso da parte di un esponente storico dell’arte ambientale per la componente che verrà definita, dal critico Vittorio Fagone, Art in Nature nel volume edito nel 1996 che raccoglie i contributi analitici internazionali inerenti a l’emergere, a partire dagli anni 80, di un nuovo approccio artistico e sociale verso la natura.
 
Collaborano al Progetto AIR-WATER-LAND i Professori Cristina Camino, Michele D’Agostino, Vincenza Giacobbe, Gianpaolo Mazzoni, Roberto Priod, Roberto Rocchi e Angela Sanna.
 

 

Alfio Bonanno

Alfio Bonanno nasce a Milo, sull’Etna, in Sicilia, nel 1947. Nei primi anni ’50, la sua famiglia emigra in Australia, dove studia la pittura. Tornando in Sicilia nel 1965, passa sei anni a lavorare a Roma prima di stabilirsi sull’isola di Langeland, in Danimarca, nel 1975. Un pioniere dell’arte sperimentale ed esponente dello sviluppo europeo della Land Art ossia Arte in Natura, Alfio Bonanno da 35 anni crea installazioni esterne specifiche per i luoghi di destino, sculture su grande scala da inserire in selezionati ambienti naturali. La simbiosi tra l’arte, la natura e l’ecologia è un aspetto importante del suo lavoro, assieme al suo ruolo di artista, consulente e docente. Nel 1985, la sua Installazione dell’Anno del Suono presso il Museo Miró a Barcellona, in Spagna, in collaborazione con il compositore danese Gunner Møller Pedersen, gli guadagna la reputazione di vero innovatore nell’arte ambientale. Nel 1990, è l’ideatore e primo presidente del Centro Internazionale per l’Arte e la Natura Tickon Tranekær sull’isola danese di Langeland. Nel 2000, L.R. Jensen e T.K. Madsen, con il supporto dell’Istituto Cinematografico Danese e il Laboratorio Video danese, producono Frammenti di una Vita, un film documentario su Alfio Bonanno e il suo lavoro. Nel 2005, riceve il Premio “Amico dell’Albero” della Hydro Texaco. Nel giugno del 2006, Alfio Bonanno riceve l’Ordine Stella della Solidarietà Italiana dalle mani del Presidente della Repubblica Italiana, Carlo Azeglio Ciampi. Dalla fine degli anni ’70, lavora in paesaggi naturali e urbani in molti paesi, creando progetti geograficamente specifici sia con grandi strutture, sfruttando le materie proprie della natura stessa, sia con atti concettuali.

Una selezione delle sue installazioni e mostre comprende: Museo d’Arte di Trondheim, Norvegia; Kunsthallen Brandts Klædefabrik, Odense, Danimarca; Arte Sella, Biennale dell’Arte e Natura, Italia; Triennale Europea dell’Arte e Natura, Danimarca; Giardini Botanici, Copenaghen, Danimarca; Giardini Botanici della Carolina del Sud, Clemson, USA; 1984 Biennale della Scultura Danese, Danimarca; rappresentato nel Gardino del Lago presso il Museo d’Arte Moderna di Louisiana, Danimarca; Parco di Scultura Cedarhurst e Museo Mitchell, Mt. Vernon, Illinois, USA; Cammino di Scultura del Parco Forestale Sameura, Tosa-Cho, Shikoku, Giappone; Arte del Bambù, Nitiprayan, Giava, Indonesia; Artsummer 2002, KunstNaturLandschaft, Gehren/Niederlausitz, Germania; 2002 Biennale di Scultura “Natures Urbaines”, Fontenay-sous- Bois, Francia; 2003 “Shore/Lines”, Lago Simcoe, Barrie, Canada; “Ratio Naturalis”, Aarhus Kunstbygning, Danimarca; nel 2004, il Ministero dell’Ambiente danese incarica Bonanno della creazione diHimmelhøj, un parco giochi non tradizionale per persone di tutte le età consistente in quattro grandi installazioni specifiche per il luogo presso il Centro di Natura Vestamager, Danimarca. 2005, Målselv Varde, scultura monumentale geograficamente specifica, Olsborg, Norvegia; 2007,ARK, scultura geograficamente specifica commissionata dal Museo del Mondo Naturale, USA, per la mostra internazionale sul cambiamento climatico presso il Centro Nobel per la Pace, Oslo; 2008 rappresenta la Danimarca presso la Biennale Art Ii, Finlandia; 2009. “CO2 Cube”,Installazione da coincidere con COP 15, Conferenza Int., sul cambiamento climatico. Sct. Jørgens Sø. Copenhagen, Danimarca; 2010. “Fra Terra é Cielo”Installation Site Specific, Sculpture in the Parklands, Lough Boora,Co. Offaly, Irelanda; 2011, 54th. Biennale di Venezia, “State of the Arts “, Padiglione Italiano; 2014, “Organic Refuge”, Earth Art, Royal Botanical Gardens, Burlington, Ontario, Canada; 2015, “3 Sentinel” Commission Site Specific, Parco Suburbano,Rocca di Buticari, Nizza Di Sicilia; 2016-17, ”Extraordinary Playscapes”, Mostra Documentaria Internazionale su straordinarie Parci da gioco. Alfio Bonanno é stato invito a presentare il Progetto “Himmelhøj”(Alto al cielo). Design Museum Foundation, USA. Questa mostra e stata presentata a Boston, Portland(OR), Chicago é San Francisco; “Underværker”, Installazione Sensorie interattiva. BRANDTS Museum for Kunst og Visual Kultur. Odense, Danimarca; 2017, “Un uomo d`alto fustoMostra Personale, Radicepura, Giarre.(CT); Ist. Internationale Sculpture Symposium, Art Linnakallio, Kampele, Finlandia; “En Vidunderlig Verden”, Johannes Larsen Museum, Kerteminde, Danimarca

___

Ufficio comunicazione
Francesca De Paola
Tel. 02.86955.335
Email: comunicazione@accademiadibrera.milano.it