Semiotica dell'arte / IARIA TERESA

Disciplina:

Semiotica dell'arte

AA:

2018

E-mail:

teresaiaria@ababrera.it

Programma del corso:

Il corso prevede un'introduzione alla semiotica basandosi sui testi classici e sulle più recenti ricerche svolte nel campo specifico della semiotica dell'arte, ridefinendo il concetto di rappresentazione e di medialità con riferimento a particolari opere d'arte (pittoriche, fotografiche, installazioni, video). Attraverso numerosi esempi si metteranno in evidenza le contraddizioni e i limiti della problematica del segno e del significato applicati all'analisi delle opere d'arte sollecitati dalle questioni sollevate da originali pensatori: Il rapporto fra scrittura e immagine, la singolarità e la polisemia di ogni opera d'arte, il piano della percezione e dell'immaginazione, la trasparenza e l'opacità dell'immagine, la problematica dei medium e della cosiddetta “rimediazione”.

 

 

 

LE LEZIONI SI SVOLGERANNO SVILUPPANDO 7 AREE TEMATICHE :

1) Elementi di Semiologia generale e Semiologia dell'arte  2) Lo spazio della rappresentazione e lo spazio della presentazione 3)  Signatura Rerum  4) La vita delle Forme  5) Rapporto Testo-Immagini 6) Riflessioni sulla tecnica- Rimediazione 7)  I miti d'oggi - Segni nascosti e Segni Guida

Bibliografia:

Bibliografia generale Agamben G. Signatura Rerum. Sul Metodo Bollati Boringhieri Torino 2008 Barthes R. I miti d’oggi Einaudi Torino 2002 Barthes L’impero dei segni Einaudi Torino 1984 Boehme J. La Visione Celeste Signatura Rerum Mimesis 2015 Calabrese O. Come si legge un’opera d’arte Mondadori 2006 Ceri Via C. Nei dettagli nascosto. Per una storia del pensiero iconologico Carrocci Roma 2009 Corrain L. Il velo dell'arte. una rete di immagini tra passato e contemporaneità Casa Usher Milano 2016 Corrain L. a cura di Semiotiche della Pittura Booklet Milano 2004 Debray R. Vita e morte dell’immagine Il castoro 2010 Eco U. Trattato di Semiotica generale La nave di Teseo 2016 Greimas A.J., Semiotica figurativa e semiotica plastica, in Fabbri, P., Marrone, G., a cura di, Semiotica in nuce II, Meltemi, Roma 2001, pp. 196-210 Damish H. Teoria della nuvola. Per una storia della Pittura Costa &Nolan, Genova 1996 Didi-Huberman G. L'immagine insepolta. Aby Warburg, la memoria dei fantasmi e la storia dell'arte Bollati Boringhieri Torino 2006 Florenskij P. Il valore magico della parola Medusa Edizioni, 2001 Florenskij P. La prospettiva rovesciata ed altri scritti sull'arte Gangemi, 1990 Focillon H. La vita delle forme Einaudi Torino 2002 Heidegger M. Conferenze di Brema e Friburgo Adelphi, Milano 2002 Mazzocut-Mis M. a cura di, I percorsi delle forme. I testi e le teorie, Bruno Mondadori 1997 Migliore T. a cura di Rimediazioni Tomo I e II Aracne Roma 2016 Montani P. L'immaginazione intermediale Laterza Roma-Bari 2010 Schapiro M., Per una semiotica del linguaggio visivo, Meltemi, Roma 2002 Sini C. Il sapere dei segni Jaca Book Milano 2012

Caratteristiche del corso:
Obbiettivi dl corso:
Orario e aula:
Precondizioni di accesso:
Tipologia si Esame finale:
Verifiche durante il corso:
Crediti formativi
0
 
Curriculum professionale:

Diplomata in Pittura all’Accademia di Belle Arti di Roma nel 1990, s'interessa di cinema, lavorando anche in teatro e in televisione. Successivamente si laurea in Filosofia con una tesi in Estetica all’Università “La Sapienza” di Roma nel 2000. Da sempre interessata all’intersezione dei linguaggi come centro delle potenzialità delle immagini, accoglie nella sua ricerca la poesia, la musica contemporanea e  la Fisica Teorica.

Suoi lavori sono pubblicati in riviste d'arte e riviste e antologie scientifiche: “Flash Art”, “Arte e Critica”, “Segno”, “Artribune”; “Physics from Geometry” by Abhay Ashtekar in “Nature Physics”2006, “Physics of Emergence and Organization”, World Scientific 2008, “Etre ici et là: la relativité générale et la physique quantique” in “Plastik art & science” univ-paris 1, 2010, “Beyond Peaceful Coexistence the Emergence of Space, Time and Quantum” Imperial College Press, London 2016.

E’ Docente di ruolo dal 2005 e insegna Tecniche e Tecnologie della Pittura all’Accademia di Belle Arti Brera di Milano. E’ autrice di articoli About the “Anything Goes in Art” in “Aesthetics in Present Future”, Lexington Books New York, 2013, Camminare sul nastro di Möbius in Ex.it – Materiali fuori contesto- scritture di ricerca – 2014, Echi, parole e immagini. Andata e ritorno in Osservatorio 8 Accademia di Belle Arti Brera di Milano, 2016 e saggi, come il recente Regole e Fughe. Analogie metafore e modelli nei processi creativi PostmediaBooks, Milano 2014.

Tra le mostre più recenti:  2017 “Confine Celeste”  IDILL’IO, Recanati (MC); “The Indipendent” MAXXI Roma; “On the road” testo in catalogo di Nikla cingolani e Angelo Capasso, Galleria Pio Monti Roma; “Animalia” testi in cat. Di Nikla Cingolani e Angelo Capasso, Galleria Pio Monti Roma; “Confine Celeste” a cura di Stefania Galegati Shines, Caffè Internazionale, Palermo; 2015 “Changeables” Galleria Pio Monti Roma, testo in catalogo di Laura Cherubini Prearo Editore Milano; “Zoomorphic Code” a cura di Laura Cherubini, Residenza D’artista Isola Comacina, Como;“Light (luce _leggerezza), Galleria Pio Monti;  “Surface to Edge” a cura di Carl Berg, Cypress Collage Art Gallery, Los Angeles, CA; 2014 “Teresa Iaria/Astrae Ari2e – Getulio Alviani/Galileo Intuitiva”, Galleria Pio Monti; 2013 Flash Art Event (Solo show) Palazzo del Ghiaccio Milano, 2012 “20 X Ettore Majorana” Palazzo Manganelli, Catania; Biennale Italia Cina, Reggia di Monza.

Curriculum
Note Docente

Gli studenti sono invitati a sviluppare un tema tra quelli indicati in relazione ai propri interessi e indirizzi di studio che sarà discusso durante il ciclo di lezioni. Il tema scelto corredato da due testi a scelta nella specifica bibliografia indicata sarà oggetto dell’esame finale.

Allegati pubblici