Scultura 1 / PRIOD ROBERTO

Disciplina:

Scultura 1

AA:

2014

E-mail:

robertopriod@ababrera.it

Programma del corso:

Il corso fornirà le competenze concettuali e strutturali atte a favorire il consapevole dispiegarsi del processo creativo e si addentrerà nelle caratteristiche linguistiche e nelle possibilità espressive della scultura e analizzerà nel dettaglio gli indirizzi di ricerca  nell’ambito della FORMA, della MATERIA, del TEMA e del CONTESTO approfondendone i meccanismi di interconnessione.

Nel contempo si individueranno, con un approccio fenomenologico, alcune opere presenti nel panorama contemporaneo analizzandone le particolarità linguistiche così suddivise per aree di genere formale, materico, tematico o contestuale:

figura, corpi frammentati,  strane creature, oggetti post-pop, architetture e arredamenti, diversità culturali, materiali tradizionali, apparati effimeri, la natura come ispirazione, colori superfici e luce, memorie, abbigliamenti, monumentalità, installazioni, gravità, dimensioni  e scala, accumulazioni, minimalismo.

Sono previsti i seguenti seminari:

-il lessico dei materiali nella sintassi plastica e l’Arte Processuale,

-scultura fra arte e natura,

-seminario laboratoriale sul rapporto fra arte e scienza in collaborazione con l’Università degli Studi di Milano ed altre Istituzioni (attività a numero chiuso),

-seminario laboratoriale sulle caratteristiche tecniche ed espressive della luce nella scultura,

-incontri con artisti contemporanei e critici d’arte legati alle tematiche affrontate.

Bibliografia:

Mario De Micheli, La scultura del novecento, UTET, 1981

Rosalind Krauss, Passaggi. Storia della scultura da Rodin alla Land Art , Bruno Mondadori, Milano, 1998

Yves-Alain Bois, Rosalind Krauss, L’informe, Bruno Mondadori, Milano, 2003

Francesco Poli, La scultura del Novecento, Editori Laterza, 2006

Judith Collins, Scultura oggi, Phaidon Press Limited, edizione italiana, 2008

Caratteristiche del corso:

Il programma verrà realizzato con:

-periodiche lezioni introduttive,

-ricerca individuale e di gruppo,

-pratica laboratoriale tecnico-espressiva e di verifica spaziale,

-confronto e verifica costante sull’evoluzione dei percorsi progettuali e di ricerca,

-seminari anche di tipo laboratoriale.

Obbiettivi dl corso:

Il percorso triennale è finalizzato alla comprensione ed acquisizione del linguaggio plastico per un suo uso consapevole, consequenziale e pertinente all’evolversi del processo e del progetto di ricerca individuale sviluppato dallo studente.

Orario e aula:
Precondizioni di accesso:
Tipologia si Esame finale:

L’esame di fine Corso verificherà:

la relazione sul percorso di ricerca:

-consapevolezza del processo

-consapevoli e consequenziali scelte linguistiche

-consapevoli e consequenziali scelte materiche, cromatiche e spaziali

-contributi e confronti (Passaggi di Rosalind Krauss, ...... )

i progetti, gli appunti, gli schizzi, ......

i bozzetti

l’opera finale:

-processo esecutivo e perizia tecnica

-aderenza tecnico-compositiva e di inserimento spaziale dell’enunciato plastico ai presupposti teorici

i seminari frequentati:

-analisi comparative e conferme rispetto al percorso di ricerca

la partecipazione al laboratorio in aula e agli allestimenti espositivi:

-partecipazione attiva e critica alle attività svolte.

Verifiche durante il corso:

Verifiche intermedie sull’evoluzione dei percorsi progettuali e di ricerca durante tutto il Corso.

Crediti formativi
12
 
Curriculum professionale:

Roberto Priod   robertopriod@ababrera.it    www.priod.it    Via Brera, 28 20121 Milano   +39 3356467745      

 

 

 

 

 

 

 

 

 

CURRICULUM SELEZIONATO

di

 

 

ROBERTO PRIOD

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

BIOGRAFIA

 

Roberto Priod, nato ad Aosta il 18 gennaio 1961. 

Nel 1979 termina gli studi presso l'Istituto d'Arte di Aosta. 

Nel 1983 si diploma in scultura presso l'Accademia di Belle Arti di Carrara. 

Dal 1984 una ininterrotta attività di elaborazione ed applicazione di modelli per la didattica 

dell’arte in svariati ambiti formativi. 

Nel 1985 con la prima personale presso un Istituzione pubblica inaugura una ininterrotta attività espositiva in Italia e all’estero.

Dal 2004 svolge attività di ricerca e docenza per varie istituzioni di alta formazione artistica tra cui per il Dipartimento di Arte e Antropologia del Sacro dell’Accademia di Belle Arti di Brera.

Dal 2010 Docente di Scultura presso l’Accademia di Belle Arti di Brera.

Dal 2016 Coordinatore sezione giovani artisti del Parco dell’Arte dell’Idroscalo di Milano

Vive e lavora fra Aosta e Milano.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

ESPOSIZIONI PERSONALI

 

 

 

1985 

Aosta, aprile, "Due linguaggi a confronto", Torre del Lebbroso. 

Sarzana (SP), luglio,  Vecchi Mercati.

 

1986 

Reggio Emilia, aprile, "Due linguaggi a confronto", Cascina S. Orso.

 

1987 

Vercelli, novembre, "Energie", Galleria Studio Dieci.

 

1988 

Saint-Vincent (AO), marzo, Galleria Art Point.

 

1992 

Aosta, luglio, "Altari", Atelier Balan.

 

1993 

Torino, maggio, "Oltre", Galleria Artifex.

 

1994 

Aosta, dicembre, "Forme in equilibrio", Tour Fromage.

 

1995 

Torino, gennaio, "Roberto Priod", Galleria Artifex.

Fabriano, luglio, "Forme in equilibrio", Museo della Carta.

Aosta, ottobre, "Terra", Studio Arnaldo Tranti.

 

1997

St. Pierre (AO), luglio, "Licheni", Castello di St. Pierre, Museo Regionale di Scienze Naturali.

 

2000

Torino, luglio, "Kyklos", Orto Botanico dell'Università degli Studi di Torino.

 

2001

Aosta, luglio, "Kyklos", Jardin de l’Avenue Conseil des Commis.

Montevarchi (AR), dicembre, "Roberto Priod", Galleria Officina.

 

2005

Parigi, marzo-giugno, “Nature”, Espace VdA.

 

2008

Aosta, dicembre, “Fiori di campo”, Galleria Parrellarte.

 

2010

Imbersago (LC), aprile- maggio, “Germinazioni”, piazza Garibaldi e Fondazione

Granata-Braghieri.

 

2013

Aosta, novembre-febbraio, “La Forma del Senso”, Ancien Hotel des Etats.

 

2016

Quart (AO), agosto, “Kyklos 2016”, Castello di Quart.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

PRINCIPALI ESPOSIZIONI COLLETTIVE

 

 

1986

Lucca, ottobre, "Immagine e segno" la nuova scultura in Toscana, Centro Culturale Banca Nazionale del Lavoro. 

 

1989

Annecy, gennaio, "Les liens du destin", M J.C. Novel d'Annecy. 

Aosta, giugno, Les liens du destin", Chiesa di San Lorenzo.

Reggio Emilia, giugno, "Bordeland", Materiali nell'arte contemporanea, Antico Foro Boario. 

Clermont, luglio, "Artistes Haut-Savoyards" Chateau de Clermont. 

Alatri (FR) centro storico, settembre, "La scultura per la città", XXV Biennale d'arte contemporanea Città di Alatri. 

 

1990

Aosta, dicembre, "Un itinerario sul filo della scultura". Centro Saint-Benin. 

Aosta, dicembre, "Trilogie terrestre", Torre del Lebbroso. 

Parigi, aprile, "Trilogie terrestre", Galleria L'Aire du Verseau.

 

1991

Aosta, giugno, "Sette artisti sul luogo del delitto", Studio Arnaldo Tranti. 

Bard (AO), luglio, "Subtransalpina", Fortezza di Bard. 

 

1992

Saint-Vincent (AO), febbraio, Galleria Art-Studio Panorama. 

Aosta, maggio - "Icone di Maggio", Salone Ducale. 

Saint-Vincent (AO), agosto, "Opere recenti" Galleria Civica di Arte Moderna. 

Lanti, Finlandia, novembre, Art Tadai Museum.

 

1993

Torino, novembre, "Segni del tempo", Palazzo delle Esposizioni.

Milano, dicembre, "XXXII biennale nazionale d'arte città di Milano", Museo della Permanente. 

Aosta, "Popoli", per le popolazioni della ex Jugoslavia, Salone Ducale.

 

1994 

Aosta, gennaio, "La foire de la mèmoire", Secrètariat gènèral Alliance Française. 

Thonon-les-Bains, giugno, "Sculpture senza frontiere", Maison des arts et loisirs.

 

1996

Fabriano (AN), marzo, "Divina Croce", Cattedrale Basilica di S. Venanzo.

1997

Saint-Vincent (AO), "Scultura", dicembre, Galleria Civica d'Arte Moderna.

 

1998

Passy, luglio, "6éme Biennale Internationale de sculpture contemporaine", Centre Culturel Plateau d'Assy.

 

1999

Aosta, dicembre, "Saint Ours, Art et Lumiéres", La Colonna delle Fiere, Piazza della Cattedrale.

 

2000

Milano, novembre, “Arte come comunicazione di vita, Auditorium di Milano. 

 

2005

Venezia, giugno-ottobre, “Già e Non Ancora” , 51° Esposizione Internazionale d’Arte della Biennale di Venezia, eventi collaterali, chiesa di San Lio.

Francavilla al Mare (CH), luglio-agosto, “In & Out, opera e ambiente nella dimensione glocal”,

Museo Michetti.  

 

2006

Aosta, maggio-giugno, “Dedicata, Donata, Consegnata”, complesso monumentale di Sant’Orso.

Agliè (TO), giugno-ottobre, “opere contemporanee nell’architettura del Castello e del Parco”, Scultura Internazionale ad Agliè 2006, Castello di Agliè.

Piacenza, dicembre, “Disseminazione”, chiesa di San Francesco.

 

2007

Ivrea, gennaio, “dell’arte e del sacro”, chiesa della Confraternita di San Nicola da Tolentino.

 

2009

Milano, dicembre, “Rosso”, galleria Accademia Contemporanea.

 

2010

Cavalese (TN), luglio-settembre, “Oltre l’orizzonte”, Centro Arte Contemporanea Cavalese.

 

2011

Roma, marzo-luglio, “Arte e Regioni”, Complesso del Vittoriano, a cura della Presidenza della Repubblica italiana.

Torino, giugno, “A.A.A. L’Arte di Amare l’Arte”, Palazzo Reale.

Bard (AO), luglio-novembre, 54° Esposizione Internazionale d’Arte della Biennale di 

Venezia, Padiglione Italia nelle Regioni italiane, Forte di Bard.

Roma, ottobre, “A.A.A. L’Arte di Amare l’Arte”, Archivio di Stato, Sant’Ivo alla Sapienza.

 

2012

Chatillon (AO), ottobre, “presentazione collezione permanente di Arte Moderna e Contemporanea”, Museo di Arte Moderna e Contemporanea Castello Gamba.

 

2013

Seol, maggio-giugno, “What is Sculpture, l’identità della Scultura italiana”, I.S.F. 2013, Hangaram Art Museum.

 

2014

Milano, maggio, “Collezione Guri I Zi”, Sotheby’s Milano.

 

2015

Milano, luglio-agosto, “the Wolf and the Tiger, Scultura italiana e coreana”, Museo della Permanente.

Milano, novembre, “Scultura a Brera”, Milano Scultura step air fair, Fabbrica del Vapore.

Chatillon (AO), novembre-gennaio, “Fare arte, Arte contemporanea”, Museo di Arte Moderna e Contemporanea Castello Gamba.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

PRINCIPALI OPERE PERMANENTI 

 

 

 

1991

"La Spada nella Roccia", Aosta, Piazza Plouves.

 

1998

"La Colonna delle Nuvole", Courmayeur (AO), Strada Margherita, collezione Studio INART.

 

2000

"La Pietra Forata", Courmayeur (AO), località Dolonne.

 

2002

"Germinazione Marina", Portofino, Museo del Parco Portofino.

 

2005

“Fra Cielo e Terra”, Venezia, chiesa di San Lio.

 

2007

“Il Riflesso del Cielo”, Aosta, Priorato di Sant’Orso.

 

2009

“Fura di Termeno”, confine italo-svizzero, Gran San Bernardo (AO), Museo all’aperto di Etroubles.

 

2016

“Kyklos 2016”, Castello di Quart, (AO).

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

BIBLIOGRAFIA

 

 

 

1985 

ANDREA B. DEL GUERCIO, Roberto Priod, catalogo mostra, Torre del Lebbroso, Regione Autonoma Valle d'Aosta. 

LUCIANO BARISONE, Sculture e foto a confronto, "La Stampa", 30 marzo 1985.

 

1986 

UMBERTO BORGHI, Sculture in mostra, "Il resto del carlino", 23 marzo 1986. 

VILFREDO C. LA VOLPE, Nuova scultura in Toscana, catalogo mostra B.N.L. Lucca, 11 ottobre 1986.

 

1987 

FRANCESCO POLI, Roberto Priod, energie, catalogo mostra, Galleria Studi Dieci, Vercelli, 24 ottobre 1987. 

SERENA LEALE, Energie, "La Sesia", 30 ottobre 1987. 

 

1988 

MARCO JACCOND, Roberto Priod, catalogo mostra "La ceramica", Torre dei Signori, Regione Autonoma Valle d'Aosta, 21 maggio 1988.

 

1989 

ANDREA B. DEL GUERCIO, Roberto Priod, sculture, catalogo mostra,  "Les liens du destin", MJ.C. Novel Annecy, 6 gennaio 1989 - Regione Autonoma Valle d'Aosta. 

M.C. STAEHLE, Les liens du passè "Le Dauphinè",10 gennaio 1989. 

LUCIANO BARISONE, Tre artisti ad Annecy, "La Stampa", 3 febbraio 1989. 

DONATELLA VERZURA, Giovani artisti in Francia, "Flash Art News", n. 149 aprile-maggio 

1989. 

MARCO JACCOND, Les liens du destin, "Juliet", n. 41 aprile-maggio 1989. 

ANDREA B. DEL GUERCIO, La scultura per la città, catalogo mostra, XXV Biennale d’arte Città di Alatri, ottobre 1989.

 

1990 

FRANCESCO POLI, Roberto Priod, catalogo mostra. "Trilogie terrestri", Torre del Lebbroso, Regione Autonoma Valle d'Aosta - 13 dicembre 1990.

MARCELLO VENTUROLI, Un itinerario sul filo della scultura, catalogo mostra. Centro Saint-Benin, Regione Autonoma Valle d'Aosta, 14 dicembre 1990. 

MARIO MANGANIELLO, nella Valle, "Juliet", n. 48 giugno 1990.

 

1991 

SANDRO DI TOMMASO, Le pinceau, "Informazione", 2a quindicina gennaio 1991. 

JANUS, Umana Trilogia, "Quaderni d'arte della Valle d'Aosta" - Regione Autonoma Valle d'Aosta, gennaio-febbraio 1991.

ENRICA POGAN, Scultura di Roberto Priod in piazza Plouves, "La Vallèe", 15 giugno 1991.

ANTONlO FICARRA, Roberto Priod, La Spada nella roccia, opuscolo "una scultura per piazza Plouves". Comune di Aosta, 20 giugno l991. 

GRAZIA D. RUIU, Una scultura di Roberto Priod, "La Vallèe", 22 giugno 1991. 

PIERRE LEXERT, Paris tenu, "Les Cahiers du Ru", n. 17 estate 1991. 

ANDREA B. DEL GUERCIO, Sub-Trans-Alpina, catalogo mostra, Fortezza di Bard, Regione Autonoma Valle d'Aosta, 27 giugno 1991. 

LUIGI BIANCO, Sub-Trans-Alpina, "Harta" 12 settembre 1991.

 

1993 

ANDREA B. DEL GUERCIO, Priod, Da Popoli Nomadi, Catalogo mostra "Oltre", Tipografia Valdostana Editore, maggio 1993. 

SANDRA BOVO, La cultura oltre i confini del tempo, "La Stampa" 16 maggio 1993. 

PAOLO LEVI, Roberto Priod, "La Repubblica", 20 maggio 1993.

PIERRE LEXERT, Des Irrèguliers valdotains, "La littèrature valdotaine au fil d'Histoire", Tipografia Valdostana Editore, maggio 1993. 

LUCIO CABUTTI, Tempo d'arte, catalogo Mostra, Torino Esposizioni, novembre. 

PAOLA GERA ROMANO, Segna tempi d'arte questo orologio, "Arte", n. 246, dicembre 1993.

 

1994

PIERRE LEXERT, Supplement, "Les irrèguiliers du Langage", Musumeci Editori, gennaio 1994.

STANI CHAINE, Sculpter sans frontières, catalogo Mostra Sculpture "Senza frontiere", giugno 1994.

MARTINA CORGNIATI, Roberto Priod, Forme in equilibrio, Catalogo Mostra, Musumeci Editori, dicembre 1994.

 

1996

MARTINA CORGNIATI, Divina Croce, Catalogo Mostra "Divina Croce" Edizioni Pia Università dei Cartai, aprile 1996.

MARIO FALESSI, Divina Crux, Catalogo Mostra, "Divina Croce", Edizioni Pia Università dei Cartai, aprile 1996.

 

1997

LUCIANO CARAMEL, Il lichene come metafora, dal libro "Licheni-Roberto Priod", Tranti-Camisasca Editori, luglio 1997.LUCIO BULGARELLI, Scultura, Catalogo Mostra, "Scultura", Galleria Civica di Arte Moderna, Saint-Vicent, Edizioni Cervino, novembre 1997.

 

1998

MONICA SAVIO, La colonna delle nuvole, "Intramontes", n.1, novembre 1998.

 

2000

ANGELO MISTRANGELO, L'arte e lla natura si sfidano all'Orto Botanico, "La Stampa", 20 luglio 

2000.

OLGA GAMBARI, Le sculture di Priod nell'Orto Botanico, "La Repubblica", 10 agosto 2000.

 

2001

LUCIANO CARAMEL, i fiori dell'arte, Catalogo Mostra "kyklos", Aosta, Tipografia Valdostana Editore, luglio 2001.

ALESSANDRO TEMPI, ritorno, opuscolo di presentazione Mostra "Roberto Priod", Galleria Officina, Montevarchi (AR), dicembre 2001. 

 

2005

FRANCESCO POLI, les “natures” de Roberto Priod, Catalogo Mostra “Nature”, Parigi, Espace VdA, marzo 2005.

ANDREA B. DEL GUERCIO, fra cielo e terra, Catalogo mostra “Già...e non ancora”,Venezia Il Prato Editore, giugno 2005.  

 

2006

PAOLO VIANA, Aosta, nella bellezza l’eterno si fa presente, “Avvenire”, 31 maggio  2006.

GIANFRANCO SCHIALVINO, non solo statue, “Corriere dell’Arte”, 8 luglio 2006.

 

2007

ANDREA B. DEL GUERCIO, JOSEPH RIVOLIN, dal libro “Arte cristiana contemporanea”, Ancora Editore, Milano 2007.

ANNA CIRILLO, così il giardino diventa arte, La Repubblica”, 21 agosto 2007.

 

 

 

2008

ANDREA B. DEL GUERCIO, Priod, opuscolo di presentazione della tiratura serigrafica “Fiori di campo”, edizioni Parrellarte, Aosta dicembre 2008.

ALESSANDRO PARRELLA, Roberto Priod e lo stato edenico dell’anima,  opuscolo di presentazione della tiratura serigrafica “Fiori di campo”, edizioni Parrellarte, Aosta dicembre 2008.

 

2010

SIMONA BARTOLENA, Spaziomandic, Catalogo Mostra, Edizioni Fondazione Granata-Braghieri, Merate dicembre 2010.

 

2012

IVANA MULATERO, Roberto Priod, Il velo del nulla e Nature, Catalogo Museo di Arte Moderna e Contemporanea Castello Gamba, Silvana Editoriale, Aosta 2012.

 

2013
LAURA CHERUBINI, Mimesi. Microcosmo/Macrocosmo, Catalogo Priod, La forma del senso , Umberto Allemandi Editore, Torino 2013.

 

2014
IDA DA TERRACCIANO, Collezione per Guri I Zi, Catalogo Sotheby’s per Guri I Zi, Sotheby’s, Milano 2014.

 

2015

MARIA MANCINI, Variabili della scultura nelle trasformazioni del processo creativo, catalogo mostra “the Wolf and the Tiger”, Meta Edizioni, Chieti 2015.

VALERIO DEHO’, Scultura a Brera, Catalogo Milano Scultura, step art fair 2015.

 

Curriculum
Note Docente
Allegati pubblici