Presentazione del libro di ROBERTO FAVARO

Giovedì, 14 Dicembre, 2017 - 13:00

 

Presidente, Prof.ssa Livia Pomodoro

Direttore, Prof. Franco Marrocco

 

Giovedì 14 dicembre 2017 ore 13.00

Aula Magna (Aula 10) dell’Accademia di Brera

 

Presentazione del libro di

ROBERTO FAVARO

SUONO E ARTE

La musica tra letteratura e arti visive

Marsilio Editori

 

Ne parleranno con l’Autore e discuteranno del rapporto musica-arte:

Livia Pomodoro, Presidente Accademia di Belle Arti di Brera

Franco Marrocco, Direttore Accademia di Belle Arti di Brera

Giuseppe Bonini, Vice Direttore Accademia di Belle Arti di Brera

Filippo Del Corno, Compositore, Assessore alla Cultura del Comune di Milano

Alessandro Solbiati, Compositore, Conservatorio G. Verdi di Milano

Clive Britton, Pianista, Direttore artistico  di Brera/Musica, Pinacoteca di Brera

 

Coordina Laura Tettamanzi, Accademia di Belle Arti di Brera

 

Intervengono per l’Accademia di Brera: Gabriele Giromella, Docente Teatro di Figura; Roberto Rosso, Direttore Scuola di Nuove Tecnologie dell’Arte; Paolo Zenoni, Docente Teatro della Festa

 

Momento musicale:

Franz Liszt: Lo sposalizio, tratto da Années de pèlérinage. Deuxième Année. Italie, S 161

ispirato al celebre quadro di Raffaello conservato presso la Pinacoteca di Brera

Pianoforte: Clive Britton

___
 

SUONO E ARTE. La musica tra letteratura e arti visive di Roberto Favaro

Il libro raccoglie una serie di saggi su varie tematicheinerenti il linguaggio musicale e le sue molteplici relazionicon le arti visive e plastiche, la narrativa, l’architettura,il teatro, affrontando anche alcune questioni fondamentalidella riflessione estetica viste nella prospettivaspecificamente musicale tra cui le categorie del Bruttoe del Bello, del silenzio e del vuoto, del tempo e dello spazio.Tematiche eterogenee, dunque, che trovano tuttavia quiun’affascinante coesione in una reciproca permeabilitàfinalizzata ad aprire nuove prospettive di studio, a suggerireinediti percorsi di indagine, soprattutto a stimolareun approccio totalmente nuovo e originale all’ascolto,alla materia sonora, al linguaggio musicale.

___

Roberto Favaro (Padova 1961), laureato in filosofia presso l’Università di Padova, si è perfezionato in musicologia presso la Humboldt Universität di Berlino e ha studiato Musica elettronica presso il Conservatorio di Padova. È professore di Storia della musica e del teatro musicale presso l’Accademia di Belle Arti di Brera di Milano dove, dal 2013, è preside del Dipartimento di Progettazione e Arti Applicate. Ha ideato e dirige il Master “Soundart – Sound design for art and entertainment in the creative industries” promosso da Ard&nt Institute (Art, Design and New Technologies), Consorzio dell’Accademia di Brera e del Politecnico di Milano. È professore presso l’Accademia di architettura di Mendrisio (Università della Svizzera italiana) dove insegna la materia “Sound Design - Spazio sonoro”. Dal 2002 al 2012 ha inoltre insegnato Storia della musica presso la Facoltà di Design e Arti dell’Istituto Universitario di Architettura di Venezia.

È autore di numerosi libri pubblicati in Italia e all’estero, tra cui L’ascolto del romanzo. Mann, la musica, i Buddenbrook (Ricordi, Milano 1993), Storia della Musica (con Luigi Pestalozza, Nuova Carisch, Milano 1999), Zwischen Dekadenz und Comic-Strip: Stimmen, Klänge und Musik in der italienischen Literatur des 20. Jahrhunderts (Weidler Buchverlag, Berlino 2001), Sound, Music, Writing - The soundtrack of 20th Century Italian Literature (Boulevard Books, Oxford 2002), La Storia della Musica dal 1600 ad oggi (Warner Bros Italia, Milano 2002), La musica nel romanzo italiano del ’900 (Ricordi, Milano 2003), Musiche da leggere - Romanzi da ascoltare. Pagine sonore dalla narrativa italiana del ’900 (Ricordi, Milano 2010), Suoni e sculture. Le pietre e le città sonore di Pinuccio Sciola (Arkadia, 2011), Spazio sonoro. Musica e architettura tra analogie, riflessi, complicità (Presentazione di Mario Botta, Marsilio Editori, Venezia 2010, seconda edizione 2016), Suono e arte. La musica tra letteratura e arti visive (Marsilio Editori, Venezia 2017).

Collabora come musicologo e saggista con importanti enti lirici e concertistici tra cui il Teatro alla Scala, il Teatro la Fenice, il Teatro dell’Opera di Roma, il Teatro San Carlo di Napoli, il Teatro Carlo Felice di Genova, il Teatro Comunale di Bologna  e i Teatri di Reggio Emilia.

Direttore della rivista musicologica quadrimestrale Musica/Realtà, fondata da Luigi Pestalozza, collabora con la Rete Due della RSI, Radio della Svizzera italiana, come autore e conduttore di programmi radiofonici tra i quali si segnalano i lunghi cicli dedicati a “Spazio sonoro” sul rapporto musica-architettura, “Musica per immagini” sul rapporto musica-arti visive, “L’ascolto del romanzo” su musica e letteratura, “Note e visioni” su musica e cinema. Nel 2013 ha ideato e condotto un lungo ciclo di trasmissioni dedicato all’influsso di Wagner e Verdi (in occasione del bicentenario della nascita di entrambi) sulle altre arti: romanzo, pittura, cinema, fumetto, scultura, architettura, filosofia.