Creativi in FILA

Contest rivolto ai giovani artisti italiani

Sei pronto a liberare la tua fantasia?

Il contest CREATIVI IN FILA invita i talenti esordienti a celebrare i dieci anni di Fondazione FILA Museum.

Nata nel 2010 con sede a Biella, la Fondazione preserva un Museo d’impresa e un Archivio e organizza attività culturali di varia natura volte a promuovere la storia del Brand nato nel 1911.

In occasione del decennale dell’ente, che ricorre il 19 ottobre 2020, è stato lanciato questo contest volto a individuare e valorizzare giovani creativi, chiamati a realizzare un’opera che reinterpreti liberamente e con sguardo contemporaneo una linea storica FILA (a scelta tra tre).

Possono partecipare al contest persone fisiche di entrambi i sessi di età compresa tra i 18 e i 35 anni, singolarmente o in forma associata, residenti in Italia.

I partecipanti al contest sono invitati a produrre opere che reinterpretino liberamente i concetti, le immagini e i protagonisti della storia FILA, facendo particolare riferimento a tre linee: 

  • WHITE LINE, la collezione che nel 1974 rivoluziona il concetto di stile sui campi da tennis. I tennisti, che fino ad allora vestivano look Total White, finalmente possono indossare capi impreziositi da dettagli colorati, capaci tra l’altro di esaltare il fisico dell’atleta. Il successo di White Line è veicolato da Ambassador d’eccellenza quali l’italiano Adriano Panatta e lo svedese Bjorn Borg, la cui polo omonima e gessata diventa un capo iconico, intramontabile. 
  • WHITE ROCK, che nel 1976 porta FILA sulle vette più alte e impervie. Anche la linea dedicata all’alpinismo si impone fin da subito, sia per l’appeal estetico che per l’introduzione di sapienti innovazioni tecnologiche. Esempio perfetto è la giacca ‘tela vela’, cucita con il materiale adoperato per realizzare le tele delle navi. White Rock giunge letteralmente in cima al mondo, in particolare quando lo scalatore trentino Reinhold Messner giunge sulla cima dell’Everest nel 1978 (senza ausilio di ossigeno supplementare). 
  • AQUA TIME, la linea che nel 1976 trasforma l’acqua in elemento super cool. Ideata per nuotatori e velisti, ancora una volta vede Pierluigi Rolando (designer dei più importanti look FILA) alle prese con innovazioni tech: il tessuto da lui ideato per i costumi da bagno si chiama ‘pelle d’uovo’, tanto è sottile, adamitico, performante. Le linee minimali, geometriche che impreziosiscono i capi swimwear si ispirano alle onde del mare, ma anche ai tagli di Lucio Fontana. 

Le domande dovranno essere presentate complete di tutte le informazioni richieste e dovranno comprendere: 

  • Domanda di ammissione al contest compilata in carta libera come da fac-simile allegato (link fondo pagina). Nel caso di gruppo con più soggetti, la domanda sarà presentata a firma del capofila che allegherà i Curriculum Vitae dell’intero gruppo.
  • Curriculum Vitae del/dei candidati.
  • Descrizione analitica dell’opera presentata. 

Partecipando, ogni candidato si impegna a garantire l’originalità della propria opera e automaticamente acconsente Fondazione FILA Museum all’utilizzo dell’immagine della stessa a fini comunicativi.

Non sono posti limiti di tecniche, tipologie e supporti. Saranno accettati solo lavori compiutamente e fisicamente realizzati. Non saranno ammessi progetti, bozze, rendering. 

Saranno ammesse: 
  • Opere visive: pittura, disegno, grafica, incisione, illustrazione, caricatura, arte digitale, video, scultura, fotografia.
  • Opere scritte: fumetto, scrittura (prosa e poesia).
  • Opere sonore: podcast, canzone, installazione sonora.
  • Opere tessili e moda: figurino, arte tessile, ricamo, confezione.
I formati richiesti sono: 
  • Opere visive: fotografia o scansione del lavoro presentato in alta risoluzione nei formati JPG o PDF. In caso di video il formato dovrà essere MP4 da 720p o maggiore. Non saranno ammesse le domande con annesse immagini o video in bassa risoluzione, sfocate o con filigrana che possono compromettere l’oggettiva analisi da parte della giuria.
  • Opere scritte: file PDF. Non saranno ammesse le domande con annesse immagini in bassa risoluzione, sfocate o con filigrana che possono compromettere l’oggettiva analisi da parte della giuria.
  • Opere sonore: file in MP3. Non saranno ammessi file audio compromessi.
  • Opere tessili e moda: fotografia o scansione del lavoro presentato in alta risoluzione nei formati JPG o PDF. In caso di video il formato dovrà essere MP4 da 720p o maggiore. Non saranno ammesse le domande con annesse immagini in bassa risoluzione, sfocate o con filigrana che possono compromettere l’oggettiva analisi da parte della giuria.

Le domande dovranno essere spedite via e-mail all’indirizzo info_fondazione@fila.com o per raccomandata postale al seguente indirizzo:
Fondazione FILA Museum - Via Seminari 4/a 13900 Biella, entro lunedì 19 ottobre 2020. In caso di raccomandata farà fede il timbro postale. 
In entrambi i casi dovrà essere specificato nell’oggetto: RICHIESTA DI PARTECIPAZIONE AL CONTEST “CREATIVI IN FILA”

I lavori che perverranno entro i termini e formati richiesti saranno valutati da una giuria così composta: 

  • Sabrina Rocca, artista, che ne assume la presidenza; 
  • Chiara Ferrero, direttore Galleria Ferrero, Ivrea;  
  • Massimiliano Gaggino, Assessore alla Cultura Città di Biella;
  • Andrea Quaregna, Vice segretario generale Fondazione Cassa di Risparmio di Biella;
  • Samuel Grossi, Interior Designer, CReA Laboratorio D’Interni, Biella;
  • Daniele Licata, mediatore culturale, Fondazione FILA Museum, Biella.

Se la giuria lo riterrà necessario, dopo la prima fase di selezione, potranno essere effettuati colloqui di approfondimento. 

Il giorno 30 ottobre 2020 la giuria proclamerà i tre vincitori che saranno valutati sulla base di tre criteri di valutazione: 

  • Attinenza al tema scelto e coerenza verso l’identità del Brand.
  • Originalità e inventiva. 
  • Qualità tecnico-espressiva.

Ai tre soggetti vincitori sarà corrisposto un contributo economico nella misura di: 

  • 1.500,00 euro netti per il primo classificato.
  • 1.000,00 euro netti per il secondo classificato.
  • 500,00 euro netti per il terzo classificato.

La giuria si riserva inoltre di assegnare una menzione speciale ad un’opera di particolare interesse culturale od originalità creativa, dedicata alla memoria di Pierluigi Rolando.

Fondazione FILA Museum si impegna altresì a garantire, in via del tutto temporanea e in un periodo da definire, l’esposizione fisica delle tre opere vincitrici presso spazi individuati all’interno delle sedi istituzionali dei partner dell’ente.  

Tutti i soggetti partecipanti saranno protagonisti di un’esclusiva mostra collettiva, che inaugurerà ufficialmente lo spazio espositivo virtuale di Fondazione FILA Museum su www.fondazionefila.com. Il progetto, accessibile a tutti gli utenti web, sarà valorizzato dalla comunicazione social della Fondazione e dei partner dell’ente.

Regolamento Contest

Domanda di ammissione